17 Maggio

Maschio Angioino in rosa e piazza del Plebiscito Rainbow

per la Giornata Internazionale contro l’omofobia

In occasione della Giornata Internazionale contro l’Omofobia (che da dieci anni si celebra ogni 17 maggio per  sensibilizzare i cittadini sul tema dell’omofobia, della bifobia e della transfobia), per il terzo anno consecutivo, su iniziativa di Arcigay Napoli, il Maschio Angioino da stasera 16 maggio e fino al 18 maggio sarà illuminato di rosa.

Nelle stesse date, inoltre, il colonnato di piazza del Plebiscito tornerà ad illuminarsi dei colori rainbow della bandiera lgbt (così come avvenuto per la manifestazione “Svegliati Italia” del 23 gennaio scorso) anche per celebrare la legge sulle Unioni Civili appena approvata in Parlamento.

sanvalentinorainbow

maschioangioinorosa

19052015

“A Voce Alta. Voci e storie di omofobia e transfobia”. Giornata di studi al Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Napoli Federico II

In occasione della XI^ Giornata Mondiale contro L’omofobia, si svolgerà il 19 maggio 2015 dalle ore 15:00 nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Sociali di Napoli, la giornata di Studi “A Voce Alta. Voci e storie di omofobia e transfobia”, con la presenza di studiosi e personalità delle istituzioni e della società civile.

Durante il convegno verranno analizzati i vari aspetti del problema, dal bullismo omofobico a scuola, alle prassi inclusive delle famiglie omogenitoriali nei diversi contesti sociali, all’isolamento sociale che deriva dal vivere come persone lesbiche, gay o trans* in ambienti particolarmente ostili. Le “voci alte” dei testimoni si alterneranno alle riflessioni di studiosi, professionisti ed attivisti impegnati quotidianamente nel contrasto ad ogni forma di discriminazione e fenomeno di violenza derivante da omofobia e transfobia.

«L’Italia è uno dei pochi Paesi dell’Occidente democratico che, in piena epoca post-moderna, dibatte ancora sull’opportunità che due persone dello stesso sesso possano fare famiglia. Questo dato rappresenta, tra i tanti che si potrebbero richiamare, un indicatore della posizione omofoba in cui si trova l’Italia. D’altronde i recenti dati ILGA mostrano uno slittamento del nostro Paese verso posizioni più basse nella classifica dei Paesi dell’Europa inclusiva», afferma Fabio Corbisiero, Coordinatore Scientifico dell’OsservatorioLGBT, «Gli effetti del vacuum giuridico e sociale sono devastanti. Producono una delegittimazione delle persone omosessuali che finiscono per trovarsi un’area di cittadinanza minore, favorendo squalificazione, disprezzo e facendo lievitare i fenomeni di violenza omotransfobica. Il convegno “A voce alta” è dunque un’operazione scientifica e culturale che non solo dà voce alle vittime della violenza omotransfobica ma mira a richiamare, in chiave sociologica, istituzioni e organizzazioni civiche a una interazione virtuosa per contrastare il danno prodotto dalla società eterosessista. Da questo punto di vista il supporto dato dall’Arcigay di Napoli e da tutte le altre associazioni che hanno collaborato all’iniziativa è indispensabile e strategico al fine di combattere, attraverso la forza del dibattito, la prepotenza di chi ancora pensa che le persone LGBT non abbiano dignità di piena cittadinanza».

«Il convegno è importante perché dà voce – voce alta - a chi è stato vittima sul territorio di omofobia ed intolleranza», dichiara Antonello Sannino, presidente dell’Arcigay di Napoli, «tra gli ospiti sarà presente Mariluisa Mazzarella, medaglia d'oro al valor civile del Comune di Napoli e attivista del Comitato Arcigay di Napoli, che nel 2009 subì una terribile aggressione fisica e verbale per aver difeso il suo amico omosessuale da un gruppo di balordi nel centro storico di Napoli. Da pochi giorni conosciamo le motivazioni della sentenza di primo grado, che riconosce l’aggravante omofoba negli abietti e futili motivi dell'aggressione, ed ha condannato a dieci anni di reclusione le due persone che con brutale violenza ferirono la nostra Marialuisa. Una sentenza esemplare e di grandissima importanza, perché ricorda al nostro legislatore la necessità di leggi a tutela e in difesa delle persone lgbt proprio mentre in parlamento più di 4000 emendamenti (e più di 3000 solo da NCD e FI) tentano di rallentare l’iter di discussione in parlamento del testo Cirinnà sulle Unioni Civili».

«Il convegno “A voce alta” ha l’obiettivo di alimentare in una società realmente libertaria e scevra da pregiudizi, la cultura della tolleranza e il rispetto dei diritti umani che si oppone all’isolamento e alla stigmatizzazione di chi ogni differenza», afferma Antonio Sposito, presidente di ANS Campania, «Il titolo “A voce alta” è un grido verso chi è sordo e insensibile al dolore, alla sofferenza di chi subisce discriminazione. Questo convegno per l’ANS Campania è un ulteriore momento di crescita, di impegno, di lotta».

La giornata di studi si fregerà di ospitare il professore György Mészáros dell’Università di Budapest che presenterà uno studio comparativo sulla lotta all’omofobia in Europa, mostrandoci i risultati delle sue ricerche in Ungheria.

Il convegno è organizzato dall’Osservatorio LGBT del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Napoli Federico II, Arcigay Napoli, Associazione Nazionale Sociologi, ed Osservatorio Vittimologico Italiano.

Parteciperanno inoltre, Famiglie Arcobaleno e come media-partner Radio Siani, la radio della legalità.

Pagina Facebook dell’evento https://goo.gl/oVJpvS

Per informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

190515

17 maggio - Giornata Internazionale contro l'omofobia.

Eventi a Napoli e nell'area metropolitana

In occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia del 17 maggio, anche quest'anno l'Arcigay Antinoo di Napoli assieme a numerosi enti partner propone percorsi di riflessione e di azione volti a contrastare ogni forma di violenza fisica, morale o simbolica legata all’orientamento sessuale e all'identità di genere.

Il 17 maggio del 1990 è una data storica per la comunità LGBT, in quel giorno l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha depennato l'omosessualità dalla classificazione internazionale delle malattie mentali aprendo un nuovo scenario per chi sosteneva e sostiene tuttora le lotte per il riconoscimento di pari diritti e pari dignità per ogni essere umano a prescindere dal proprio orientamento sessuale e dalla propria identità di genere.

Dal 17 maggio del 2007, si celebra su volere della Comunità Europea, la Giornata mondiale contro l’omofobia e anche quest’anno nella Città metropolitana di Napoli le iniziative che accompagneranno la celebrazione di questa giornata saranno particolarmente numerose grazie soprattutto al supporto e al lavoro di una sempre più ampia rete di enti, associazioni e persone che giorno dopo giorno ci affiancano e ci sostengono in questo lungo percorso.

L'importante novità è che gli eventi in programma dal 13 al 19 Maggio saranno organizzati non solo nella città di Napoli ma anche in vari comuni dell'area metropolitana come Sant'Anastasia, Volla, Somma Vesuviana e Torre Annunziata. Associazioni e scuole con alunni, genitori e insegnanti attraverso proiezioni di film e dibattiti con esperti affronteranno i temi legati all'omofobia e alla transfobia al fine di promuove una sensibilizzazione capace di produrre cambiamenti reali negli atteggiamenti sociali soprattutto dei più giovani.

Tra le altre iniziative ricordiamo che per il terzo anno consecutivo, il Maschio Angioino nelle ore serali del 16, 17 e 18 Maggio sarà illuminato di Rosa; l'Amministrazione Comunale di Napoli, inoltre, esporrà da giovedì anche uno striscione contro l'omofobia e la transfobia, insieme alla bandiera rainbowe, sulle balconate di Palazzo San Giacomo.

Anche lo sport avrà il suo spazio con il torneo nazionale di calcio a 5 sostenuto da Gaycs e patrocinato dall' Arcigay Antinoo e dal Comune di Napoli, con la premiazione degli atleti da parte del sindaco Luigi De Magistris;

Momento centrale degli eventi con forte valenza celebrativa, sarà la sera del 17 Maggio con il flash mob nazionale "Piazzate d'amore" seguito dalla fiaccolata contro l'omofobia e la transfobia entrambe previste a largo Berlinguer.

Infine, va ricordato anche il contributo che l'Università Federico II darà attraverso il Centro SinaPsi e l'Osservotorio LGBT che promuoveranno due dibattiti di grande rilievo sugli stereotipi di genere e sulle storie di vita di chi ha subito discriminazioni omofobe e transofobe.

mashiorosa

Napoli - 17 Maggio 2014 Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia (le foto)

 

Sabato17 maggio, giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia,  alle ore 9.30, presso il Liceo ArtisticoBoccioni-Palizzi di Napoli, ha avuto luogo un incontro con gli studenti per ricordare la giornata mondiale di lotta all’omofobia ed alla transfobia.

Nel corso dell’iniziativa, supportata dalla Rete NEAR,  gli alunni del Liceo hanno consegnato al Presidente di ArciGay Napoli, Antonello Sannino, due opere da loro realizzate, entrambe raffiguranti il bellissimo Antinoo. Infatti, proprio algiovane amante greco di Adriano è dedicato il comitato Arcigay di Napoli chenel 2014 festeggia il suo trentesimo anno di vita.


Gli studenti del Liceo Artistico Boccioni-Palizzi di Napoli, guidati dalle Prof.sse Nardiello e Scarpitti, dal Vicepreside, Prof. Montagano, hanno voluto dimostrare la propria solidarietà alcomitato Arcigay di Napoli ribadendo, con la realizzazione di questi lavori, l’insolubile correlazione tra scuola, arte e lotta a qualsiasi forma didiscriminazione ed esclusione.


Un gesto particolarmente importante che avviene in una giornata altamente significativa, una giornata ricordata anche dalle istituzioni cittadine che, su proposta di Arcigay Napoli e delle associazioni componenti il Coordinamento Campania Rainbow, in accordo con il tavolo LGBT del Comune di Napoli, hanno voluto illuminare di rosa il Maschio Angioino ed hanno permesso che su Palazzo San Giacomo sventolasse con orgoglio uno striscione con scritto: “Napoli, DICE NO all’omofobia ed alla transfobia”.


Gesti ed iniziative  davvero rilevante che, probabilmente,trent’anni fa, quando nacque il Comitato Arcigay Antinoo di Napoli, sarebbe risultato semplicemente impensabile.

Gesti ed azioni non solo simbolici ma che intendono esortare l’intera società a testimoniare in maniera concreta etangibile la vicinanza alla comunità lgbt ancora priva, in Italia, di dirittifondamentali.


Durante il pomeriggio, alle ore 14:30, allo Stadio San Gennaro dei Poveri alla Sanità è andata in scena la partita di calcio contro l’omofobia (organizzata da Arcigay Napoli e Pochos Napoli con il supporto del Comune diNapoli e dell’UNAR) tra i Pochos Napoli ed ilBAT Roma alla presenza del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e di due testimonial di eccellenza, FrancescoPaolantoniRosaria de Cicco.

In un momento di grande tensione  tra le tifoserie di Napoli e Roma, un grande messaggio di civiltà dal cuore di Napoli, NO ALLA VIOLENZA, NO ALLE DISCRIMINAZIONI, NO ALL’OMOFOBIA. Sindaco di Napoli presente alla sala Astra per la proiezione del film di Gianni Amelio“Felice chi èdiverso”.


Nel pomeriggio, la Croce Rossa italiana ha organizzato, con il supporto di Arcigay Napoli, per la giornata contro l’omofobia,un incontro/confronto, aperto alla cittadinanza, a San Giorgio a Cremano, presenti il Vicesindaco di San Giorgio, Giorgio Zinno, il Dr. Oscar Travino ed il Prof.Fabio Corbisiero.


Infine alle 22:00 si è tenuta una fiaccolata, organizzata da Arcigay Napoli,  all’ingresso del Maschio Angioino in Rosa, gremitodi turisti  in occasione della notte dei Musei,  per ricordare le vittime dell’odio verso le persone lesbiche, gay e transessuali. Alla fiaccolata hanno preso parte tra l’altro la consigliera Simona Marino ed il Prof. Paolo Valerio, direttore del Centro Sinapsi della Federico II di Napoli.


Durante la fiaccolata molti cittadini napoletani e tantissimi turisti hanno partecipato all’evento leggendo i nomi delle persone vittime dell’omofobiae della transfobiabaciandosi per dire NO all’omo/trans fobia.


Il comitato Arcigay Antinoo di Napoli esprime, pertanto, la propria immensa gratitudine alla Dirigenza, al corpodocente, agli studenti del Liceo Boccioni-Palizzi, a tutte le associazioni LGBT(e non) che hanno partecipato e supportato gli eventi, al CoordinamentoCampania Rainbow, alla Croce Rossa italiana, all’Università Federico II di Napoli, alla UISP, ai Sindacati CGIL e UIL,  al Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e alla sua Amministrazione,  ma soprattuttoai cittadini ed alle cittadine partenopee che sempre più numerosi/e chiedonoalla politica ed alla nostra classe dirigente, che venga finalmente colmato quel gap legislativo e culturale che ci separa profondamente dagli altri paesieuropei e  che rende l’Italia il Paese in Europa con il più alto tasso di omofobia sociale, politica ed istituzionale.

 

Il Consiglio Direttivo del 

Comitato Arcigay Antinoo di Napoli

Ufficio stampa Arcigay Napoli

 

Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Striscione su Palazzo San Giacomo
Striscione su Palazzo San Giacomo
Liceo Artistico Palizzi, consegne delle opere raffiguranti Antinoo
Liceo Artistico Palizzi, consegne delle opere raffiguranti Antinoo
Liceo Artistico Palizzi di Napoli
Liceo Artistico Palizzi di Napoli
San Giorgio a Cremanto,  evento per la Giornata contro l'omofobia della Croce Rossa Italiana.
San Giorgio a Cremanto, evento per la Giornata contro l'omofobia della Croce Rossa Italiana.
San Giorgio a Cremano
San Giorgio a Cremano
Il Sindaco di Napoli alla partita contro l'omofobia tra Pochos Napoli e  BAT Roma
Il Sindaco di Napoli alla partita contro l'omofobia tra Pochos Napoli e BAT Roma
Stadio San Gennaro dei poveri alla Sanità
Stadio San Gennaro dei poveri alla Sanità
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Maschio in Rosa contro l'omofobia e la transfobia
Maschio in Rosa contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Il Machio Rosa Giornata Internazionale contro l'omofobia
Il Machio Rosa Giornata Internazionale contro l'omofobia
Fiaccolata contro l'omofobia
Fiaccolata contro l'omofobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Arcigay Napoli
Arcigay Napoli
Maschio Angioino in Rosa gremito di turisti
Maschio Angioino in Rosa gremito di turisti
Sindaco De Magistris alla proiezione di Felice chi è diverso
Sindaco De Magistris alla proiezione di Felice chi è diverso
Francesco Paolantoni e Rosaria De Cicco alla partita contro l'omofobia
Francesco Paolantoni e Rosaria De Cicco alla partita contro l'omofobia
Il Sindaco De Magiastris a
Il Sindaco De Magiastris a "Felice chi è diverso

Napoli - 17 Maggio 2014 Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia (le foto)

 

Sabato17 maggio, giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia,  alle ore 9.30, presso il Liceo ArtisticoBoccioni-Palizzi di Napoli, ha avuto luogo un incontro con gli studenti per ricordare la giornata mondiale di lotta all’omofobia ed alla transfobia.

 

Nel corso dell’iniziativa, supportata dalla Rete NEAR,  gli alunni del Liceo hanno consegnato al Presidente di ArciGay Napoli, Antonello Sannino, due opere da loro realizzate, entrambe raffiguranti il bellissimo Antinoo. Infatti, proprio algiovane amante greco di Adriano è dedicato il comitato Arcigay di Napoli chenel 2014 festeggia il suo trentesimo anno di vita.


 

Gli studenti del Liceo Artistico Boccioni-Palizzi di Napoli, guidati dalle Prof.sse Nardiello e Scarpitti, dal Vicepreside, Prof. Montagano, hanno voluto dimostrare la propria solidarietà alcomitato Arcigay di Napoli ribadendo, con la realizzazione di questi lavori, l’insolubile correlazione tra scuola, arte e lotta a qualsiasi forma didiscriminazione ed esclusione.


 

Un gesto particolarmente importante che avviene in una giornata altamente significativa, una giornata ricordata anche dalle istituzioni cittadine che, su proposta di Arcigay Napoli e delle associazioni componenti il Coordinamento Campania Rainbow, in accordo con il tavolo LGBT del Comune di Napoli, hanno voluto illuminare di rosa il Maschio Angioino ed hanno permesso che su Palazzo San Giacomo sventolasse con orgoglio uno striscione con scritto: “Napoli, DICE NO all’omofobia ed alla transfobia”.


Gesti ed iniziative  davvero rilevante che, probabilmente,trent’anni fa, quando nacque il Comitato Arcigay Antinoo di Napoli, sarebbe risultato semplicemente impensabile.

Gesti ed azioni non solo simbolici ma che intendono esortare l’intera società a testimoniare in maniera concreta etangibile la vicinanza alla comunità lgbt ancora priva, in Italia, di dirittifondamentali.


 

Durante il pomeriggio, alle ore 14:30, allo Stadio San Gennaro dei Poveri alla Sanità è andata in scena la partita di calcio contro l’omofobia (organizzata da Arcigay Napoli e Pochos Napoli con il supporto del Comune diNapoli e dell’UNAR) tra i Pochos Napoli ed ilBAT Roma alla presenza del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e di due testimonial di eccellenza, FrancescoPaolantoniRosaria de Cicco.

In un momento di grande tensione  tra le tifoserie di Napoli e Roma, un grande messaggio di civiltà dal cuore di Napoli, NO ALLA VIOLENZA, NO ALLE DISCRIMINAZIONI, NO ALL’OMOFOBIA. Sindaco di Napoli presente alla sala Astra per la proiezione del film di Gianni Amelio“Felice chi èdiverso”.


Nel pomeriggio, la Croce Rossa italiana ha organizzato, con il supporto di Arcigay Napoli, per la giornata contro l’omofobia,un incontro/confronto, aperto alla cittadinanza, a San Giorgio a Cremano, presenti il Vicesindaco di San Giorgio, Giorgio Zinno, il Dr. Oscar Travino ed il Prof.Fabio Corbisiero.


Infine alle 22:00 si è tenuta una fiaccolata, organizzata da Arcigay Napoli,  all’ingresso del Maschio Angioino in Rosa, gremitodi turisti  in occasione della notte dei Musei,  per ricordare le vittime dell’odio verso le persone lesbiche, gay e transessuali. Alla fiaccolata hanno preso parte tra l’altro la consigliera Simona Marino ed il Prof. Paolo Valerio, direttore del Centro Sinapsi della Federico II di Napoli.


Durante la fiaccolata molti cittadini napoletani e tantissimi turisti hanno partecipato all’evento leggendo i nomi delle persone vittime dell’omofobiae della transfobiabaciandosi per dire NO all’omo/trans fobia.


 

 

Il comitato Arcigay Antinoo di Napoli esprime, pertanto, la propria immensa gratitudine alla Dirigenza, al corpodocente, agli studenti del Liceo Boccioni-Palizzi, a tutte le associazioni LGBT(e non) che hanno partecipato e supportato gli eventi, al CoordinamentoCampania Rainbow, alla Croce Rossa italiana, all’Università Federico II di Napoli, alla UISP, ai Sindacati CGIL e UIL,  al Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e alla sua Amministrazione,  ma soprattuttoai cittadini ed alle cittadine partenopee che sempre più numerosi/e chiedonoalla politica ed alla nostra classe dirigente, che venga finalmente colmato quel gap legislativo e culturale che ci separa profondamente dagli altri paesieuropei e  che rende l’Italia il Paese in Europa con il più alto tasso di omofobia sociale, politica ed istituzionale.

 

Il Consiglio Direttivo del 

Comitato Arcigay Antinoo di Napoli

Ufficio stampa Arcigay Napoli

 

Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Striscione su Palazzo San Giacomo
Striscione su Palazzo San Giacomo
Liceo Artistico Palizzi, consegne delle opere raffiguranti Antinoo
Liceo Artistico Palizzi, consegne delle opere raffiguranti Antinoo
Liceo Artistico Palizzi di Napoli
Liceo Artistico Palizzi di Napoli
San Giorgio a Cremanto,  evento per la Giornata contro l'omofobia della Croce Rossa Italiana.
San Giorgio a Cremanto, evento per la Giornata contro l'omofobia della Croce Rossa Italiana.
San Giorgio a Cremano
San Giorgio a Cremano
Il Sindaco di Napoli alla partita contro l'omofobia tra Pochos Napoli e  BAT Roma
Il Sindaco di Napoli alla partita contro l'omofobia tra Pochos Napoli e BAT Roma
Stadio San Gennaro dei poveri alla Sanità
Stadio San Gennaro dei poveri alla Sanità
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Fiaccolata Maschio Angioino in Rosa
Maschio in Rosa contro l'omofobia e la transfobia
Maschio in Rosa contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Il Machio Rosa Giornata Internazionale contro l'omofobia
Il Machio Rosa Giornata Internazionale contro l'omofobia
Fiaccolata contro l'omofobia
Fiaccolata contro l'omofobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Un bacio contro l'omofobia e la transfobia
Arcigay Napoli
Arcigay Napoli
Maschio Angioino in Rosa gremito di turisti
Maschio Angioino in Rosa gremito di turisti
Sindaco De Magistris alla proiezione di Felice chi è diverso
Sindaco De Magistris alla proiezione di Felice chi è diverso
Francesco Paolantoni e Rosaria De Cicco alla partita contro l'omofobia
Francesco Paolantoni e Rosaria De Cicco alla partita contro l'omofobia
Il Sindaco De Magiastris a
Il Sindaco De Magiastris a "Felice chi è diverso

COMUNICATO STAMPA
17 maggio
Giornata Internazionale contro l’omofobia
Eventi ed iniziative in città e provincia

Maschio Angioino in Rosa, striscione sulla facciata di  Palazzo San Giacomo (Comune di Napoli) contro l’omofobia e la transfobia e molte iniziative in Città e provincia.

 

Il 17 maggio del 1990 Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) eliminò l'omosessualità dalla lista delle malattie mentali, eliminazione che divenne operativa con la prima edizione successiva del DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders), il DSM IV, nel 1994.

L’Unione Europea ha fatto propria questa data con la Risoluzione del  Parlamento Europeo del 26 aprile 2007, che ha scelto il 17 maggio come Giornata Internazionale da dedicare ogni anno in tutti gli stati dell’Unione Europea contro l’omofobia e la transfobia.

Per il 17 maggio 2014,  il Comitato Arcigay Antinoo di Napoli, nel ricordo di Aldo Braibanti, scomparso di recente, vittima di uno dei più vergognosi casi di omofobia di stato, unico italiano ad essere condannato per un reato introdotto dal codice fascista, il plagio (vicenda tristissima e scandalosa che costrinse, inoltre, il giovane Giovanni Sanfratello a numerosi shock insulinici al fine di recuperare una presunta “serenità perduta”)  aderisce alla celebrazione della Giornata Internazionale contro l'omofobia e la transfobia sia attraverso proprie iniziative, sia coordinando un programma di eventi realizzati sul territorio cittadino, provinciale e regionale in sinergia con il Comune di Napoli, gli Enti istituzionali, il Coordinamento Campania Rainbow, Vesuvio Rainbow,  con i Sindacati CGIL e UIL, la UISP, la Fondazione Genere Identità e Cultura, l’Università Federico II attraverso il Dipartimento di scienze sociali ed il Centro Sinapsi, con la collaborazione delle scuole e delle diverse altre associazioni ed enti che patrocinano e sostengono le iniziative. A seguire riportiamo il calendario delle iniziative in città e nella provincia.

Anche quest’anno, inoltre, in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia, l’Amministrazione Comunale di Napoli ha deciso, su richiesta del Coordinamento Campania Rainbow, di illuminare in Rosa il Maschio Angioino nei giorni 16, 17 e 18 maggio, mentre sulla facciata di Palazzo San Giacomo sarà esposto uno striscione, voluto dal Comune di Napoli e del Coordinamento Campania Rainbow,  dal titolo “ Napoli dice no all’omofobia e alla transfobia”.

14 maggio
Torre Annunziata, ore 12:00
presso la scuola media Pascoli sarà presentato ai Dirigenti Scolastici dell’intero comprensorio il progetto Nessuno Uguale, Tutti diversi –Prevenzione dell’omofobia, della transfobia, del bullismo omofobico e promozione di una cultura della diversità a scuola. L’iniziativa è promossa da Vesuvio Rainbowosservatorio vesuviano LGBT. Durante l’incontro sarà anche presentato lo sportello LGBT (lesbian, gay, bisex e trans) di ascolto e consulenza psicologica e legale, che sarà operativo proprio dal 14 maggio 2014, e per i successivi mercoledì, dalle ore 17:00 alle ore 19:00, presso la sede della Camera del Lavoro, sita in Torre Annunziata 
http://www.arcigaynapoli.org/notizie/82-iniziative/700-vesuvio-rainbow-apertura-sportello-dascolto-e-di-assistenza-legale-e-psicologica.html

15 maggio
Napoli, ore 10:30 – 13:30
Anche quest’anno, in vista della Giornata Mondiale Contro l’Omofobia, l’Università degli Studi di Napoli Federico II è in prima fila con un’iniziativa promossa dall’Osservatorio Nazionale LGBT del Dipartimento di Scienze Sociali. Quest’ultimo, in collaborazione con Arcigay Napoli AntinooCampania Rainbow e il Servizio Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo SInAPSi, il 15 Maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.30 saranno presenti nei chiostri del Dipartimento di Studi Umanistici e del Dipartimento di Scienze Sociali.
http://www.arcigaynapoli.org/notizie/82-iniziative/705-giornata-informativa-con-gli-studenti-delluniversita-federico-ii-per-la-giornata-internazionale-contro-lomofobia.html

16 maggio
Comune di Nola, ore 09:00
Il  Dipartimento di studi Umanistici della Università Federico II di Napoli ed  il Servizio Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo SInAPSi, insieme alla Bandita Sbandata e alla scuola “Alla avventura con Tizi” con il patrocinio morale del Comune di Nola, di Arcigay Antinoo Napoli e della Fondazione Genere Identità e Cultura, promuovono una riflessione sulle pratiche inclusive di prevenzione allo stigma di genere nei contesti scolastici, per favorire il benessere psicologico dei bambini.

17 maggio

Tutti gli eventi sono ad ingresso GRATUITO.

Altri eventi ed iniziative in città e regione saranno resi noti in successivi comunicati.

Napoli, lì 13.05.2014

Ufficio Stampa
Comitato Arcigay Antinoo di Napoli
www.arcigaynapoli.org

10327190_10152054561357001_1876011546_n

17m 1

17m 2

17maggio2014